Dream Tuscany Real Estate e Fabrizio Bocci: Storia, Traguardi e Progetti Futuri


Dream Tuscany Real Estate e Fabrizio Bocci: Storia, Traguardi e Progetti Futuri

Network Great Estate , Professionisti Giu 20, 2019 No Comments
Quando e come è nata una delle storiche agenzie partner di Great Estate? E come è cresciuta nel tempo? Fabrizio Bocci, titolare di Dream Tuscany, ci racconta la storia della sua agenzia

Ciao Fabrizio, innanzitutto vuoi raccontarci quando e come è nata la realtà immobiliare di “Dream Tuscany Real Estate”?

Dream Tuscany Real Estate è nata dall’esperienza con la storica società Porpora Immobiliare, insieme al mio socio e amico Franco Masoni, con lo scopo di realizzare principalmente un obbiettivo personale: cercare di consolidare un “piccolo nome”, come era appunto quello di Dream Tuscany, nella zona di Montepulciano. L’idea è nata per diversificare le due strutture, Dream Tuscany e Porpora Immobiliare, creare una location interessante e accattivante, che trasmettesse immediatamente i concetti di qualità, concretezza e semplicità, presupposti fondamentali che oggi sono la base delle recentissima creazione del marchio Valdorcia Group (per saperne di più clicca qui).

Ti ricordi la tua prima, importante compravendita conclusa? Vuoi raccontarcela?

Sinceramente sono passati moltissimi anni, visto che la vendita risale al 1994: si trattava di una bellissima villa a Passignano Sul Trasimeno, avente un valore di 650 milioni di lire. Questa vendita per noi è stata veramente straordinaria, visto e considerato che, fino a quel momento, il target delle vendite realizzate dalla nostra agenzia si aggirava intorno ai 110 milioni di lire. Questa trattativa mi ha dato la conferma di come l’attenzione alla documentazione e alla sua verifica puntuale e precisa siano fondamentali.
Infine, ma di grande importanza, questa vendita ha creato in me la consapevolezza reale di come noi, che svolgiamo il lavoro di agenti e consulenti immobiliari, in un certo senso “giocassimo” coi soldi del cliente e, molte volte, anche con le situazioni private delle persone: dal mio punto di vista dunque, una vendita non ha solo un significato di tipo “provvigionale”: generalmente abbiamo a che fare con chi non conosce il nostro lavoro e si affida totalmente a noi, e questo significa tanta responsabilità …

Quali sono state le vendite più importanti che Dream Tuscany ha realizzato nei suoi anni di attività?

Nel corso di questi anni abbiamo avuto soddisfazioni importanti: tra le più significative le vendite di due aziende vitivinicole, le quali hanno poi dato vita alla bellissima azienda Metinella; inoltre, abbiamo concluso l’operazione riguardante Palazzo Grugni, un edificio storico nel quale abbiamo creato 11 unità abitative; ancora, la vendita di un magnifico palazzo in centro storico a Siena, e di una Azienda Agricola, l’azienda Sogrà, venduta ad una delle più importanti realtà vitivinicole di Montepulciano.

Nel corso del tempo come è cresciuta l’azienda? Sono entrate nuove professionalità, ci sono stati dei cambiamenti organizzativi?

Sinceramente, fino ad adesso, ho preferito gestire personalmente la mia azienda. Ad oggi invece, grazie alla collaborazione con i ragazzi di
Rolling Hills, giovani e con tanta voglia di fare e professionalità da vendere, ho intenzione di dare nuova linfa vitale alla “mia” Dream Tuscany.

E veniamo alla collaborazione con Great Estate. In quali circostanze è nata questa partnership?

Con Stefano Petri vanto una conoscenza ed un’amicizia ormai quasi ventennale; adesso è nata però anche la volontà di collaborare lavorativamente in modo proficuo, creando un gruppo coeso e professionale.

Vuoi raccontarci quali compravendite sono state realizzate in collaborazione con Great Estate?

Abbiamo venduto Villa Paradiso a circa 2,5 milioni di euro nel 2014-15e, recentemente, “Podere Regello”, ma sono convinto che con questa nuova collaborazione riusciremo sicuramente a migliorare le nostre performance.

Come vedi questa collaborazione nel prossimo futuro?

Con grande ottimismo! Spero tanto che, grazie allo sforzo profuso da tutti noi, si possa iniziare ad ottenere i giusti e meritati risultati.

Ed infine come immagini la tua “Dream Tuscany” negli anni che verranno?

Sinceramente, è ormai da tanti anni che porto avanti il mio lavoro, molto grazie al passaparola, ma mantenendo comunque sempre un atteggiamento di cordialità, passione e professionalità in ogni compravendita.
Spero che, con questa nuova forza, si potranno raggiungere risultati sempre più importanti e soddisfacenti.

Articolo correlato:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.