Il mercato immobiliare in Val d’Orcia


Il mercato immobiliare in Val d’Orcia

Network Great Estate Gen 24, 2014 No Comments

A cura di Alessandra Conforti

La Val d’Orcia in Toscana è una delle zone più belle e affascinanti d’Italia e, proprio per questo, meta di numerosi turisti da tutto il mondo che spesso se ne innamorano tanto da decidere di rimanervi per sempre. Abbiamo chiesto a Fabrizio Bocci, Italian Property Consultant a capo dell’Ufficio di Montepulciano, di raccontarci come si muove il mercato in questa zona d’Italia.

Cosa cercano in particolare i clienti che si rivolgono alla tua agenzia?

Dobbiamo precisare che noi trattiamo clienti sia internazionali che nazionali perché nel nostro piccolo abbiamo sempre impostato un lavoro mirato al “passaparola” e alla correttezza professionale. In generale preferiscono appartamenti in centro storico e casolari, comunque le nostre zone, in particolare Montepulciano e tutto il versante della Val d’Orcia, anche in un momento così importante e difficile hanno un appeal molto forte, soprattutto per il pubblico internazionale. Calcoliamo, infatti, che le strutture ricettive di alto livello hanno incrementato i loro numeri e le loro presenze. Per darvi un dato, una struttura ricettiva, a noi molto vicina, l’anno scorso, nello stesso periodo, aveva 720 camere già prenotate, ad oggi si parla di prenotazioni confermate per 830 camere. Abbiamo la fortuna di vivere in un territorio “adorato” da un pubblico internazionale molto vasto, ma anche molto esigente e informato, da qui la necessità di dare un servizio sempre più all’avanguardia sia a livello tecnologico che professionale e con la Great Estate, nella persona di Stefano Petri, con la sua determinazione e caparbietà si sono soddisfatte a pieno queste esigenze.

Che genere di clienti sono?

Come dicevo abbiamo anche un pubblico italiano e di zona per transazioni su Montepulciano e sulla Val d’Orcia, per quanto riguarda la clientela internazionale sono abbastanza omogenei, nel 2013 abbiamo avuto un buon interesse da clienti belgi, olandesi, svizzeri e alcuni Russi infine, stanno timidamente tornando gli americani. Interessante sia il mercato Argentino che quello Brasiliano, ciò che sorprende invece è che ancora non sia arrivato l’ interesse da parte dei paesi asiatici. Siamo felicissimi di condividere il percorso con la Great estate per potenziare notevolmente la forza internazionale grazie alla loro organizzazione pubblicitaria e strutturale.

Che budget hanno in media i clienti che si rivolgono alla vostra agenzia?

Per il centro storico la media delle richieste si aggira fra i 120.000 e i 150.000 fino a un massimo di 600.000 euro. Questo per immobili perfettamente ristrutturati e con caratteristiche strutturali e di panoramicità uniche. Per quanto riguarda i casali possiamo valutare un target da € 450.000 fino a un € 1.200.000,00, per budget superiori per utilizzo abitativo si fa molta più fatica. Si è poi riacceso il settore delle aziende agricole grazie a sempre più investitori internazionali che rimangono attenti al rapporto prezzo/reddito.

Che tipo di immobile tratti maggiormente?

Principalmente strutture in centro storico, ma anche piccole aziende vitivinicole in zona.

Trovano subito quello che cercano o poi vengono dirottati su altre scelte? e in caso perché ?

Chiaramente in un momento storico immobiliare come questo credo si sia invertita in maniera sostanziale la tendenza. Ad oggi abbiamo sul mercato tantissimi immobili e pochissime richieste, quindi è fondamentale lavorare sull’acquisizione per poter avere immobili realmente vendibili, altrimenti è perfettamente inutile perdere del tempo su immobili che non rispettano i valori del momento. Meno acquisizioni ma con più qualità e precisione. Dobbiamo diventare il ” consulente” per il potenziale acquirente ormai perso nel mare delle proposte immobiliari, ecco perché il sole agent è un metodo importantissimo. Le conclusioni delle trattative si sono allungate proprio perché nella miriade di immobili presenti sul mercato i clienti a volte si confondono e trovano difficoltà nell’innamorarsi a prima vista, ma il nostro ruolo è anche comprendere cosa stanno cercando e dirottarli nello specifico sulla casa dei loro sogni.

Come è stato l’andamento del mercato immobiliare nel 2013 in riferimento alla tua zona?

Credo che ognuno nel proprio campo se si applica con abnegazione, costanza e determinazione, riuscirà sempre a raggiungere i propri obiettivi, a prescindere dalla crisi, e dal particolare momento economico. La richiesta di appartamenti in centro storico e casali ristrutturati non ha registrato un forte calo mentre si è fermato il residenziale.

Previsioni per il 2014?

Questo nuovo anno sembra aprirsi in modo più positivo. Si prospettano risultati soddisfacenti che però si possono ottenere solamente con trasparenza, professionalità e con proposte di livello proprie della Great estate.

Condividi su:

Press Office

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.