L’ Architetto Emanuela Miani racconta la Saint Barth Colony


L’ Architetto Emanuela Miani racconta la Saint Barth Colony

Network Great Estate , Partner Nov 01, 2018 No Comments
Conosciamo meglio uno dei partner del Gruppo Immobiliare Great Estate: Saint Barth Colony, studio di design che opera all’insegna dell’eleganza e della raffinatezza, ponendosi come obiettivo quello di soddisfare al meglio i propri clienti. Abbiamo intervistato la titolare, Emanuela Miani.

Come ci ha raccontato Emanuela Miani, la Saint Barth Colony nasce dalla possibilità costante di girare il mondo, che le ha permesso di affinare il suo know how, inserendo nelle sue collezioni spunti originali per uno stile di facile accostamento, ma dal carattere deciso. Sensibile ai cambiamenti, Emanuela Miani, unisce la fotografia al design, immortalando immagini che riappaiono, seppur celate, nelle sue collezioni. Due anni fa ha visto la luce la Saint Barth Colony Home Collection, una collezione di stile per l’arredo con un concetto di design dal carattere sobrio ma deciso, che non lascia nulla di intentato. Il concetto di design per la St. Barth Colony rispecchia un carattere mutevole alle esigenze del tempo e dei luoghi, senza pero’ tralasciare mai lo stile che la caratterizza.

Salve Emanuela, qual’è la tipologia di clientela con cui lavorate principalmente? E che tipo di servizi offrite?

La nostra clientela si sviluppa su diverse categorie. La Saint Barth Colony, seppure da soli 3 anni, e’ nella distribuzione internazionale, offrendo progettazioni di interni ad addetti ai lavori personalizzate e su misura. E’ emergente nello staging internazionale, si occupa di set design ed ha aperto un proprio showroom di 500 mq nel centro di Los Angeles (CA).

Cosa cerca maggiormente chi si rivolge alla Saint Barth Colony?

Cerca un ambiente di classe, di carattere, che sappia esprimere la propria personalità e che sia in grado di renderlo più confortevole possibile.

Come sei entrata in contatto con il Gruppo Immobiliare Great Estate?

Un mio collaboratore mi ha fatto conoscere il gruppo, e devo ammettere che, l’empatia nata sin da subito con il fondatore della Great Estate, Stefano Petri, mi ha spinto a considerare senza riserve questo progetto come una valida e sinergica forza di collaborazione.

Quali sono i motivi che ti hanno spinta a diventare partner del Gruppo?

Great Estate è sinonimo di prestigio e serietà, quindi per la Saint Barth Colony non è stato difficile accettare una proposta di collaborazione che mi è stata offerta dal managing director del gruppo, Stefano Petri.

Uno speciale ringraziamento all’architetto Emanuela Miani

Se vuoi conoscere meglio il Gruppo Great Estate clicca qui o visita il nostro sito

Articoli correlati:

Emanuela Miani: per Casale Torregentile fu subito amore

Stefano Calafà: l’unicità di Casale Torregentile e la forza di Great Estate

ROBERTO BIGGERA E LA VENDITA DI TORREGENTILE: LA SODDISFAZIONE DEI CLIENTI PER IL NOSTRO LAVORO

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.