Panicale: storia, arte e cultura di un antico castello affacciato sul Trasimeno


Panicale: storia, arte e cultura di un antico castello affacciato sul Trasimeno

Lifestyle , Viaggi & Sapori Gen 17, 2020 No Comments
Conosciuto come “la più bella terrazza sul lago Trasimeno” l’antico borgo di Panicale è uno dei più affascinanti ed apprezzati non solo di tutta l’Umbria, ma anche d’Italia

Disteso su una verde collina dell’Umbria, a pochi passi dalla Toscana, si trova Panicale: un affascinante borgo di origine medievale che ha saputo mantenere nel tempo la sua architettura.

Posto ad un’altitudine di 440 m s.l.m, in posizione dominante sulla pianura del Trasimeno e sulla valle del Nestore, ancora oggi Panicale si presenta come un castello con una pianta a cerchi concentrici: un tempo di grande importanza strategica ed oggi grande attrattiva per turisti di tutto il mondo.

Panicale è stato da sempre luogo attento al mondo dell’arte e aperto al “nuovo”. Tra i primi comuni liberi d’Italia, è al 1316 che risale il suo iniziale Statuto, redatto in latino dal notaio Pietro di Vannuccio e tradotto poi in volgare nel 1484, per una maggiore divulgazione. Ma è stata soprattutto l’età rinascimentale quella in cui Panicale ha conosciuto un importante periodo di sviluppo economico, artistico e culturale, che ha favorito la presenza di grandi artisti come il Perugino.

E’ nel cuore storico dell’antico borgo umbro che sono conservate ancor oggi le eccelse testimonianze architettoniche che narrano la storia che lo ha attraversato.

Dalla Collegiata di San Michele Arcangelo, con la sua facciata in stile rinascimentale e gli splendidi interni barocchi, che conservano alcune tra le più affascinanti opere della scuola del Perugino, a Piazza Umberto I, situata nel cuore del paese, che ospita l’antica fontana in travertino risalente al ‘400, quando veniva utilizzata come cisterna.

Salendo verso la parte più alta del borgo arriviamo a Palazzo del Podestà: eccezionale testimonianza dello stile gotico-lombardo ed attualmente sede dell’archivio storico e notarile.

Dalla piazza antistante il Palazzo, è possibile ammirare una stupenda vista panoramica che si apre sulle colline circostanti e sul pacifico Lago Trasimeno.

Panicale non è solo storia, arte e architettura ma anche antiche tradizioni locali, come il ricamo su tulle. Questa vecchia arte, tramandata dalle donne di Panicale fin dagli anni ’20 dello scorso secolo, fu inventata da Anita Belleschi Grifoni, una delle prime donne imprenditrici, che fondò una sua scuola di ricamo, l’“Ars Panicalensis”: un importante passo per le donne del paese verso la loro indipendenza economica.

Oggi Panicale è un borgo tra i più affascinanti e belli d’Italia, apprezzato da molti turisti, italiani e soprattutto stranieri.

Un vero e proprio castello dove trovare pace e serenità, immersi nella verde Umbria e a breve distanza dalla vicinissima Toscana.



Se vuoi conoscere le magnifiche proprietà che il gruppo Great Estate propone a Panicale e dintorni, visita il nostro sito o contatta direttamente la nostra sede centrale

 

 

ARTICOLI CORRELATI:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!