null
Vendere un casale a Sarteano in Toscana


Vendere un casale a Sarteano in Toscana

Network Great Estate , Qui Agenti Gen 22, 2014 No Comments

A cura di Alessandra Conforti

L’acquisto e la vendita di una proprietà immobiliare non è solo un contratto ma vede l’intreccio di storie, passioni e tanto lavoro. La Dott.ssa Chiara Peppicelli e Giacomo Buonavita, entrambi collaboratori del Gruppo Immobiliare Great Estate & Chesterton nella veste di Italian Property Consultant, ci raccontano la storia di un casale toscano…

Giacomo, iniziamo da te che hai gestito la parte venditrice. Quando hai avuto il primo contatto con i clienti?

Ho ritirato l’incarico di vendita per la gestione di questo casale nell’Aprile 2012, che al tempo vedeva un prezzo di richiesta iniziale pari a 550.000 euro.

Ci sono state molte visite?

Molte visite e sopralluoghi ma dopo un anno di lavoro, traendo le somme del periodo di gestione, nonostante i buoni apprezzamenti non avevamo ancora interessamenti concreti così con i proprietari condividemmo un buon ribasso di prezzo a 495.000 euro cosa che, strategicamente parlando, poteva indubbiamente agevolare l’individuazione del cliente ideale.

Chiara tu hai seguito invece il cliente acquirente che cercava un casale in campagna…

Seguivo questo cliente da circa un anno anche se inizialmente era alla ricerca di appartamenti nei centri storici o in borghi della provincia di Siena, da utilizzare come casa per le vacanze. Nei mesi successivi il suo interesse si è spostato verso casali, di medie dimensioni, posti in una piacevole location e non distanti dal centro abitato, in modo da avere la possibilità di godere di alcuni servizi essenziali socio-culturali, soprattutto alla luce delle esigenze di suo figlio, che aveva circa 10 anni.

Quindi il cliente ideale per il casale a Sarteano gestito da Giacomo Buonavita?

Prima però abbiamo visionato altre proprietà. Proprio con lo stesso Giacomo, nel settembre 2012, lo accompagnai a visionare un casaletto, nei pressi di Cetona, dal quale era possibile raggiungere a piedi il centro storico. Gli piacque molto purtroppo però la superficie non era quella che cercava e soprattutto, gli ambienti interni, erano poco funzionali per una famiglia. Queste circostanze lo convinsero a lasciar perdere l’ immobile e continuare, come diceva lui, senza fretta , la ricerca di quello “giusto” , per lui e la sua famiglia. Nei mesi successivi la ricerca si è un po’ fermata ma ovviamente siamo rimasti in contatto. Gli inviavo le brochures di altri casali che potevano fare al caso suo, come da nostra metodologia lavorativa, inoltre si era creato un bel rapporto amichevole e quindi ci sentivamo spesso via mail o per telefono.

Il rapporto che si crea con un cliente è importante per portare a termine una vendita?

Direi di si. È molto importante comprendere le esigenze di un cliente, capire cosa vuole davvero e non perdere le speranze. Infatti dopo circa un anno, il mio cliente mi ha chiamata dicendosi interessato a visionare due proprietà. Tra le quali il casale situato nel pieno centro storico del borgo toscano di Sarteano. Aveva catturato la sua attenzione in quanto, nonostante necessitasse di alcuni lavori interni, era ubicato non in aperta campagna, e dunque isolato, ma bensì a pochi minuti a piedi dalla piazza principale del paese, paese che inoltre piaceva alla famiglia per tutti i servizi in grado di offrire come la piscina, i campi da tennis , il campo da calcio e molti altri.

Giacomo, torniamo alla parte venditrice. Il prezzo del casale nel frattempo era stata abbassato

Esatto. È molto importante proporre un immobile ad un prezzo che sia quello del mercato, infatti nei mesi successivi al riadeguamento della proposta in oggetto, le richieste iniziarono ad aumentare con conseguenti maggiori sopralluoghi sul posto che si sono conclusi nella prima metà di luglio 2013 con l’arrivo di un’offerta ufficiale per l’acquisto… offerta che dopo una settimana di trattative ha visto concludersi positivamente l’affare con grande soddisfazione di tutte le parti coinvolte. Tutto questo è stato possibile anche al lavoro di squadra con Chiara Peppicelli.

Chiara so che per te questa è stata una vendita particolare

Si, è stata la mia prima vendita e quindi la ricordo con grande gioia e soddisfazione perché siamo riusciti a soddisfare pienamente il cliente. Tutto è stato possibile grazie anche all’esperienza di Giacomo Buonavita che mi ha seguito soprattutto durante la trattativa, il lavoro di squadra è molto importante così come poter contare sulla presenza di professionisti con grande esperienza. Questa è la marcia in più che ha il Gruppo Immobiliare Great Estate & Chesterton.

Giacomo vuoi farci una sintesi di questa vendita?

Possiamo dire che il casale è stato compravenduto nell’arco di 1 anno e 3 mesi dalla data del suo “lancio” iniziale sul mercato. In un periodo storico/economico che certamente non agevola il nostro operato, continuo comunque a sostenere che oggi, nonostante le difficoltà attuali, sia comunque possibile compravendere ogni proprietà che ci viene proposta.

Come è possibile questo?

Per raggiungere l’obiettivo di vendita è indispensabile creare una sinergia con il cliente venditore, che per primo deve essere messo in condizione di prendere coscienza della situazione attuale grazie ad una giusta consulenza iniziale e condividere la miglior strategia promozionale della proprietà seguendo i nostri consigli. Inoltre dopo il primo inserimento della proprietà sul mercato, deve poter analizzare l’andamento della stessa e, qualora sia necessario, prendere i giusti provvedimenti finalizzati alla vendita (adeguamenti dei valori economici in concomitanza o meno con maggiori investimenti in pubblicità e comunicazione).

Questi a mio avviso sono due punti fondamentali per ottenere i risultati auspicati. In questo specifico caso, i soggetti venditori si sono rimessi alla mia esperienza ed hanno seguito alla lettera i miei consigli: il ribasso di prezzo è stato infatti determinante ai fini di successo.

Press Office

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi