Tornare a viaggiare in Italia? Dal 16 maggio si può!


Tornare a viaggiare in Italia? Dal 16 maggio si può!

Lifestyle , News & World Mag 29, 2021 No Comments
Dal 16 maggio scorso si può tornare a viaggiare in Italia! A partire da questa data il nostro Paese ha riaperto le sue porte a turisti e viaggiatori internazionali. Vediamo nel dettaglio i cittadini di quali paesi stranieri possono entrare in Italia e le modalità richieste per l’ingresso

Una bella notizia per i turisti e viaggiatori internazionali: dallo scorso 16 maggio è entrata in vigore l’ordinanza ministeriale che consente l’ingresso nel nostro Paese da parte di cittadini stranieri (fatte salve alcune eccezioni).

Vediamo nel dettaglio chi può viaggiare in Italia adesso.

Viaggiatori provenienti dai Paesi della lista C

In base all’ordinanza sopra citata, dal 16 maggio possono entrare in Italia i cittadini europei, dell’area Schengen, UK e Israele che, entro 48 ore prima dell’arrivo in Italia, abbiano eseguito un tampone (molecolare o test antigenico) con esito negativo, e che esibiscano lo stesso all’arrivo nel nostro Paese (dunque, SENZA la quarantena obbligatoria).

La stessa ordinanza ha esteso le misure restrittive nei confronti di India, Bangladesh, Sri Lanka fino al 30 maggio, e fino al 30 luglio 2021 nei confronti del Brasile.

Viaggiatori provenienti dai Paesi della lista D

Se sei cittadino degli Stati Uniti, Canada, Giappone, Emirati Arabi Uniti, Repubblica di Corea, Nuova Zelanda, Repubblica di Singapore, Australia e Ruanda, potrai entrare in Italia senza la necessità dell’auto-isolamento all’arrivo per 10 giorni, a patto che l’ingresso in Italia avvenga tramite “Voli Covid-Testati“.
In questo caso devi:

  • mostrare la certificazione che attesti l’esito negativo del test molecolare o antigenico, effettuato al massimo 48 ore prima dell’imbarco.
  • Consegnare la dichiarazione di cui all’articolo 50 del decreto ministeriale del 2 marzo 2021 e compilare il modulo di localizzazione del passeggero (PLF).

    All’arrivo all’aeroporto di destinazione in Italia, è necessario effettuare un altro test del tampone.

Al momento della prenotazione, ricordati di verificare che il volo da te scelto rientri tra i “Voli Covid-Testati”, nonché controllare i requisiti specifici di test e la documentazione richiesti dalla compagnia aerea.

Qualora il tuo ingresso in Italia avvenga con voli NO “Covid Testati”, rimane valido l’obbligo di sottoporsi all’isolamento fiduciario.

In ogni caso, il nostro consiglio è quello di controllare l’ambasciata italiana e le pagine internet specifiche del tuo aeroporto, con le informazioni necessarie sui test e la documentazione richiesta per il tuo caso.

Inoltre, ricordati bene che, quanto finora indicato, è valido solo da parte dell’Italia.
Quindi, verifica bene anche cosa ti permette di fare il tuo Paese: se puoi lasciarlo. volare per motivi turistici e raggiungere l’Italia, o meno.

Infine, è importante che tu sappia che tutte le indicazioni finora fornite, sono sempre e comunque valide, a prescindere che tu sia o meno vaccinato.
Perciò, per evitare la quarantena, se vieni da un paese della lista D devi prendere un Volo Covid-Testato, e in ogni caso fare un tampone.

Il nuovo calendario italiano dell’allentamento delle restrizioni Covid-19:
ciò che dovrebbe accadere nelle prossime settimane

Dal 1° giugno potrai mangiare o bere all’interno di bar, ristoranti e caffè. Gli stadi potranno riaprire al pubblico al 25% della loro capacità massima, ma in ogni caso il numero di spettatori non dovrà superare i 1.000 negli impianti all’aperto e i 500 in quelli al chiuso.

Dal 7 giugno il coprifuoco nazionale in Italia sarà dalla mezzanotte (quindi, non più dalle 23:00 alle 5 del mattino.

Dal 15 giugno se lo vorrai potrai visitare i fantastici parchi tematici italiani! Ugualmente, riapriranno le grandi fiere aperte al pubblico, le conferenze e i congressi potranno andare avanti.
Via libera anche ai ricevimenti di nozze, sia per cerimonie civili che religiose e sia al chiuso che all’aperto, ma tutti i partecipanti dovranno fornire un certificato che dimostri che sono stati vaccinati, che hanno avuto il Covid-19 e sono guariti, o mostrare il risultato negativo del test entro 48 ore prima delle celebrazioni.

Dal 21 giugno non ci saranno limiti di tempo per quanto riguarda la mobilità.

Dal 1° luglio riapriranno piscine coperte, spa, sale giochi, sale bingo, casinò e centri ricreativi e sociali riapriranno.

Ultima nota: ricordati di indossare SEMPRE la mascherina, ANCHE ALL’APERTO: se la campagna italiana di vaccinazione darà i risultati auspicati, allora FORSE da metà luglio o agosto potremmo non utilizzare più all’aperto questi importanti D.P.I.

Fonte: Gate-away.com

Ami l’Italia e stai pianificando un viaggio nel Bel Paese, magari per acquistare una stupenda proprietà nelle nostre meravigliose campagne? Allora consulta il nostro sito o contatta la nostra sede centrale: i nostri consulenti ti aiuteranno a trovare la proprietà dei tuoi sogni!

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!