Tenuta la Farneta: Antinori vittorioso nel “cavalleresco duello” contro Frescobaldi


Tenuta la Farneta: Antinori vittorioso nel “cavalleresco duello” contro Frescobaldi

Lifestyle , News & World Gen 30, 2018 No Comments
Lo scorso 26 gennaio il gruppo Antinori si è aggiudicato all’asta la Tenuta Farneta a Sinalunga, battendo così il competitor Frescobaldi

L’azienda vinicola di fama internazionale Antinori, decima azienda familiare più antica del mondo, è riuscita ad incrementare i suoi possedimenti in Toscana, in particolare nella zona del Chianti Colli Senesi: si è infatti aggiudicata all’asta, per la cifra di 5,5 milioni di euro, la Tenuta Farneta a Sinalunga, nei pressi di Siena e a pochi chilometri dalle terre di Cortona, dove il gruppo possiede già la Tenuta La Braccesca.
La Tenuta Farneta comprende ben 100 ettari di vigneto in un unico corpo, situati all’altezza di 400 metri s.l.m., una affascinante villa dell’800, tre poderi e un centro aziendale. L’amministratore delegato del gruppo, Cottarella, è stato molto chiaro nel precisare che con l’aggiudicazione all’asta di questa importante tenuta, l’intento perseguito dal gruppo non è stato quello di un’operazione dalle finalità espansionistiche ma, bensì, cogliere al volo un’ottima opportunità per consolidare la sua presenza nelle realtà in cui l’azienda Antinori è già presente e attiva.

Da sottolineare come l’asta, in un certo qual modo, abbia assunto le vesti di un “duello rinascimentale” tra due nobili famiglie fiorentine: un cavalleresco confronto che ha visto il gruppo Antinori sfidare e battere un’altra notissima firma del vino italiano: il gruppo Frescobaldi.

Con quest’ultimo e importante investimento in Toscana, gli ettari di vigneti posseduti da Antinori in questa regione del centro Italia salgono a ben 1700. Mentre 2.700 sono gli ettari di vigneto complessivamente detenuti in Italia (in Toscana e Umbria, nella zona del Franciacorta in Lombardia, in quelle dell’Astigiano e dell’Albese in Piemonte, in Puglia).

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi