Valorizzare al meglio la tua casa per creare un’ottima prima impressione: i consigli dell’home stager di Great Estate


Valorizzare al meglio la tua casa per creare un’ottima prima impressione: i consigli dell’home stager di Great Estate

Network Great Estate Mar 02, 2023 No Comments

Barbara Medici, consulente internazionale Great Estate e Home Stager professionista, ti svela 7 preziosi consigli per valorizzare al meglio la tua casa e creare una buona prima impressione, fondamentale in sede di sopralluoghi e visite virtuali.

Nella presentazione di una proprietà di prestigio sul mercato, l’obiettivo è quello di creare una buona prima impressione, fare in modo che chi vede la casa, anche in foto o nei video e nelle visite virtuali, ne percepisca da subito l’essenza e i punti di forza.

Abbiamo chiesto consiglio alla dott.ssa Barbara Medici, responsabile della sede Great Estate di Orvieto, consulente internazionale e home stager professionista, per regalarti 7 consigli facili e pratici per creare una prima impressione positiva e valorizzare al meglio la tua casa.

1. Less is more

Meno è, meglio è!
È essenziale che la casa appaia ordinata e spaziosa, ricorrendo alla tecnica del decluttering che consiste nell’alleggerire gli ambienti eliminando mobili, oggetti e complementi in eccesso. Questa pratica serve anche a rendere più agevole il passaggio da una zona all’altra, spostando eventuali ostacoli, in modo da rendere l’ambiente più aperto e vivibile. In poche parole, occorre, fare spazio – e ordine – in modo che gli ambienti non risultino più piccoli di quanto siano in realtà.

2. Questione di… mix!

Valorizzare una casa e renderla desiderabile spesso è solo questione di equilibrio.
Nel segno del “less is more”, si può trovare il giusto equilibrio ad esempio all’interno di un casale di campagna o una dimora di prestigio in cui il sapiente mix di arredi di epoche diverse crea all’istante ambienti eclettici, invitanti e coinvolgenti. Oggetti vintage – anche rinnovati nel colore – possono trovare spazio accanto a mobili dalle forme contemporanee, a creare una “calibrata dissonanza”. Il trend mix&match piace molto perché aiuta a spezzare la monotonia, donando la giusta dose di carattere.

3. Punti di luce

La luce influenza la nostra vita e incide sulla sua qualità, è fonte di benessere ed energia.
L’ideale è avere in casa una illuminazione calda e uniforme, con punti diffusi a valorizzare un determinato particolare architettonico, un ambiente o un oggetto importante. Sì a lampade da terra e da tavolo nei punti giusti! Il trend attuale è quello di avere lampade protagoniste, magari dalle dimensioni oversize o dalle forme asimmetriche.

4. Linee sinuose

Molti casali di campagna hanno già in sé l’elemento principe quando si parla di linee sinuose e avvolgenti: è l’arco. Da valorizzare con una cornice pittorica o dei mattoni in cotto, spesso ripresa dalla forma delle finestre, la curva dell’arco conduce verso un’atmosfera in cui regna l’armonia. Il suggerimento è di abbinare mobili e complementi dalla silhouette organica, come divani rotondi, sedie a tulipano, tavoli e specchi ovali. Se poi in casa si hanno delle nicchie, queste sono il luogo ideale in cui collocare, “incorniciandole”, opere d’arte e collezioni.

5. Una dimora che si ispira alla natura

Un trend già consolidato che continua a rafforzarsi. L’aggiunta di elementi green all’interno di una dimora di prestigio, idealmente collocata in uno splendido paesaggio di campagna, genera all’istante il concetto di benessere e si accorda perfettamente con l’ambiente esterno. Piante sì, ma anche stampe a tema botanico, colori naturali per i tessili d’arredo e poi pietre, anche come creazioni artistiche.

6. Colori & Emozioni

Protagonista del 2023 è il colore lavanda, in una versione particolare.
Secondo la società di previsioni delle tendenze WGSN, il digital lavender sarà il colore dell’anno. Si tratta di una tonalità viola pastello molto tenue che invita alla calma e aumenta il benessere offrendo un senso di stabilità ed equilibrio. Può essere il colore giusto con cui valorizzare una parete. Sempre nello stile “cozy”, si può optare anche per delle tinte pastello morbide come il verde salvia, il malva, il greige o il carta da zucchero.

7. Glamour sia!

Per una casa di prestigio serve il giusto “accento”, un qualcosa di particolare e unico che denoti il carattere della dimora. Spesso il glam sta nella semplicità, nella scelta di un tessuto d’arredo particolare e nell’uso di metalli “caldi” come ottone e rame per vasi e complementi, ad esempio per un ingresso WOW!

Vorresti ricevere altri consigli come questi?

Continua a seguirci per approfondimenti e guide su

come presentare al meglio la tua proprietà, per accogliere ospiti o potenziali acquirenti!

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.