MANDATI DI VENDITA: PERCHE’ AFFIDARSI ALLA COMPETENZA DEL GRUPPO GREAT ESTATE CON IL MY AGENT -prima parte


MANDATI DI VENDITA: PERCHE’ AFFIDARSI ALLA COMPETENZA DEL GRUPPO GREAT ESTATE CON IL MY AGENT -prima parte

Rubrica di Stefano Mar 11, 2019 No Comments
Stefano Petri spiega a tutti i nostri lettori le molteplici implicazioni connesse all’affidamento della vendita del proprio immobile ad una struttura di alta competenza ed affidabilità. La prima parte dell’approfondimento.

Ad un certo punto della vita arriva il momento: la decisione di mettere in vendita la tua proprietà.
Come tutti, ti starai domandando quale sia la strategia migliore per trovare nel più breve tempo possibile il miglior cliente acquirente, disposto ad apprezzare tutte le peculiarità della tua bellissima proprietà. Insomma, quando ci si appresta ad un passo così importante, un turbinio di emozioni e di dubbi affollano la mente, soprattutto relativamente al “COME” e al “CHI” affidare la propria proprietà.
Le riflessioni e i pensieri più frequenti generalmente sono questi:

  1. Posso vendere la mia proprietà da solo, così risparmio i soldi dell’agenzia.
  2. Vendere da solo non è così semplice come avevo pensato in un primo momento. Ora ho capito che la migliore soluzione è dare l’incarico a più agenzie: così, trovandosi in concorrenza tra di loro, lavoreranno di più.
  3. Stai a vedere che riesco ad ottenere il miglior risultato possibile nel momento in cui individuo la soluzione ottimale per la mia proprietà e intraprendo un percorso con un professionista del settore, affidandogli un mandato di vendita in esclusiva.

Ogni venditore, quando si appresta a mettere in vendita la sua proprietà, si pone questi dubbi: in questo articolo ti aiuterò ad acquisire alcune conoscenze semplici, ma assolutamente forti ed efficaci, per prendere la migliore decisione possibile.

Voglio però cominciare col darti subito la notizia che più ti interessa, e cioè quale delle 3 possibilità indicate si rivelerà la migliore, risolvendo così i tuoi dubbi.
LA RISPOSTA ESATTA È LA NUMERO 3. Quando decidi di vendere una proprietà, fai innanzitutto un’analisi delle agenzie che possono darti la migliore consulenza possibile e la maggior garanzia di raggiungere l’obiettivo più proficuo. Poi affidati a quella che tu reputi la migliore, sottoscrivendo con la stessa un mandato di vendita in “esclusiva”.
Certamente ora starai pensando:


 “e cosa vuoi che dica un agente immobiliare!”

Hai ragione, anche io penserei lo stesso, è tuttavia vero che, leggendo sino in fondo questo articolo, ti renderai conto che quella che ti sto offrendo è una consulenza molto rilevante.

Andiamo con ordine, analizzando i tre gruppi di riflessioni che ho precedentemente messo in luce:

1. VENDERE CASA DA SOLO

Noi italiani siamo storicamente un popolo di navigatori, santi, poeti, commissari tecnici, pizzaioli e, perché no, di critici. Come amiamo parlare di ciò che più ci piace, giudicare, elencare, classificare! Pensiamo sempre di essere i più intelligenti, i più furbi, coloro in grado di fare tutto quello che fanno gli altri. Con molta probabilità è vero, anche se è ugualmente vero che spesso ci dimentichiamo di analizzare un elemento importante e cioè
cosa è necessario fare, in qualsiasi ambito, per diventare veramente efficiente e competente. Serve impegnarsi, studiare, crearsi delle competenze, ma, soprattutto, serve una grande esperienza.

Ti faccio alcuni esempi.
Pensa a ciò che deve fare un chirurgo: un percorso scolastico di circa 20 anni, oltre ad una specializzazione con tirocinio di 2-3 anni. A questo punto ti chiedo: tu ti faresti operare da un giovane chirurgo di 30 anni? Probabilmente no o comunque saresti preoccupato perché, al di là del percorso scolastico, vorresti trovarti di fronte un medico con dieci, meglio vent’anni d’esperienza, perché sai bene che in tutti quegli anni avrà potuto acquisire un bagaglio di conoscenze ed esperienze che lo porteranno a fare meno errori possibili nell’intervento chirurgico che ti riguarda.

Un altro esempio: cosa occorre fare per cucinare un ottimo piatto di spaghetti al pomodoro? Un piatto è vero a prima vista di semplice realizzazione, ma è anche vero che ci sono persone disposte a pagare circa 30 euro per un piatto di spaghetti al pomodoro cucinato dallo Chef Cannavacciuolo in una Villa sul lago D’Orta. Ma… perché? Perché anche dietro la cosa più semplice del mondo, per farla bene, è necessario conoscere tutto un mondo di variabili che possono determinare una buona riuscita piuttosto che un disastro.

Quando pensi di poter vendere da solo la tua proprietà sarebbe importante che ti ponessi queste domande:

  • Conosco il mercato immobiliare della zona dove è situata la mia proprietà, in modo tale da fare una valutazione oggettiva della stessa?
  • Ho la capacità di analizzare le superfici e le qualità della mia proprietà e, più in generale, le caratteristiche intrinseche e estrinseche della stessa, così da attribuirle il giusto valore?
  • La mia condizione di proprietario, che ha vissuto qualche o tanti anni in questa proprietà, potrebbe essere una circostanza tale da non rendermi sufficientemente obiettivo nel valutare la mia proprietà?
  • Conosco quali sono gli elementi della mia proprietà che devo necessariamente analizzare relativamente alla parte urbanistica, catastale, ipotecaria, legale, fiscale?
  • Sono in grado di realizzare un’ottima presentazione della mia proprietà, con foto professionali ed una relazione precisa e multilingue?
  • Sono capace di fare dei video esterni con droni, ed interni a 360 gradi della mia proprietà con fotocamere professionali?
  • Conosco il significato dell’espressione “Home Staging”?
  • So dove pubblicizzare al meglio la mia proprietà? Portali, pubblicità cartacea, social, fiere, volantini, cartelli, etc. etc.
  • Sono in grado di percepire come il mercato stia cambiando e adeguare la promozione della mia proprietà a questi cambiamenti?
  • So rispondere esattamente ad un cliente che mi rivolge mille domande sulla mia proprietà relativamente alla parte urbanistica, catastale, ipotecaria, legale, fiscale?
  • Sono capace di rispondere ad un cliente internazionale che ha un approccio all’acquisto diverso da quello italiano?
  • Ho a disposizione un database di clienti a cui prospettare da subito la mia proprietà?
  • Ho la possibilità di verificare le mie performance rispetto alle proprietà “mie competitors”?
  • Sono in grado di consigliare il cliente acquirente al fine di formalizzare una proposta d’acquisto con tutte le garanzie del caso?
  • Sono in grado di proteggere i miei interessi con tutte le garanzie necessarie ed indispensabili nell’ambito di un negozio giuridico delicato e importante come un preliminare di compravendita?
  • Ma, soprattutto, posso affermare di possedere la giusta e necessaria esperienza su ognuno dei 15 punti sopra indicati???

So già cosa stai pensando:

“forse credevo fosse più semplice!”

Puoi comunque iniziare a verificare da solo la veridicità di tutte queste indicazioni che ti sto fornendo e, se vuoi prendere la soluzione per te più giusta ed interessante dal punto di vista economico, guarda al compenso spettante alle Agenzie Immobiliari come al giusto riconoscimento per l’esecuzione di tutte le attività sopra indicate, per l’esperienza e le capacità che ogni professionista acquisisce e migliora ogni giorno.

Continua….
Continua a seguire il nostro magazine per leggere la seconda ed ultima parte dell’approfondimento del nostro Managing Director sull’importanza dei mandati di vendita Great Estate

Articoli correlati:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.