Alla scoperta della Via Francigena italiana: la candidatura al Patrimonio Unesco


Alla scoperta della Via Francigena italiana: la candidatura al Patrimonio Unesco

Lifestyle Dic 21, 2018 1 Comment

Notizie e curiosità sull’antica “Via Francigena”, per la quale, lo scorso febbraio 2018, è partito il processo per la candidatura nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco.

La “Via Francigena”: lo storico “cammino“ che partendo dal Nord dell’Europa giungeva fino a Roma; nel 990 d.C. venne attraversata dall’Arcivescovo Sigerico di Canterbury, che lasciò un diario di viaggio molto dettagliato, appuntando l’intero percorso, indicando anche le stazioni dove i pellegrini potevano pernottare.

Lunga ben 1.800 chilometri, dei quali 850 in Italia, e divisa in circa settanta fermate, la “Via Francigena” a tutt’oggi rappresenta uno dei pellegrinaggi religiosi più famosi e amati, che partendo da Canterbury in Inghilterra, si conclude a Roma in piazza San Pietro.

Tuttavia, non è solamente un percorso “religioso” ma anche culturale e turistico: infatti viene percorsa e “visitata“ anche da chi ama scoprire e visitare luoghi incantevoli e suggestivi, di solito lontani dal turismo di massa, oppure da quei turisti avventurieri desiderosi di “sfidare loro stessi“, intraprendendo un viaggio che coinvolge anima e corpo!

E’ importante ricordare che lo scorso febbraio è partito da Firenze il percorso di candidatura della “Via Francigena” italiana nella Lista dei Patrimoni dell’Umanità dell’Unesco. Il progetto, che coinvolge le Regioni di Piemonte, Valle d’Aosta, Liguria, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana e Lazio

persegue l’obiettivo di valorizzare quella parte dell’antico percorso attraversante le Regioni interessate, nella prospettiva di vederne riconosciuta l’eccezionale particolarità ed importanza, sia sotto il profilo culturale che naturale

Senza dimenticare inoltre l’incidenza che la realizzazione di questo obbiettivo potrebbe potenzialmente avere sulle presenze turistiche nei territori interessati, con una conseguente e positiva ricaduta economica.

Tra i passaggi più suggestivi e caratteristici della “Via Francigena” ricordiamo quello che parte da San Gimignano, in provincia di Siena, e prosegue verso l’Abbazia di Monte Oliveto Minore. Continuando verso Sud, troviamo un altro dei percorsi più belli del cammino: quello che, al confine tra Toscana e Lazio, tra Radicofani e Acquapendente, dove si può ammirare il tratto della vecchia Cassia e l’intatto borgo di Centeno, che fu tappa di Galileo prima di arrivare a Roma per il giudizio del Santo Uffizio.

Cogliamo l’occasione per attirare la vostra attenzione su una delle meravigliose proprietà proposte dal gruppo Great Estate, situata proprio nei pressi della storica “Via Francigena”:

TENUTA SAN FRANCESCO

Ti proponiamo un’interessante azienda agrituristica e vitivinicola situata all’interno del Comune di Proceno, tra i borghi di Acquapendente e di San Casciano dei Bagni.
“Podere La Vigna” offre ben 59 ettari di terreno dei quali 5 di vigneto CHIANTI D.O.C.G. ( 4 in produzione e 1 da reimpiantare ) 22 di seminativo, 7,5 di bosco, 18 di rimboschimento, 4 di pascolo e incolto, oltre ad uno splendido uliveto di circa 2.000 mq.

Quanto ai fabbricati, l’azienda propone un ampio casale ristrutturato di circa 390 mq., ed un capannone agricolo della superficie di 288 mq. attualmente ad uso rimessa attrezzi agricoli e, in parte, cantina per la vinificazione.

“Tenuta San Francesco: una grande opportunità di investimento.


Scopri questa e tutte le altre fantastiche proprietà firmate Great Estate visitando il nostro sito…ti aspettiamo!

Articoli Correlati:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

One Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.