La vendita de “L’Amuleto”: intervista ad Alberto Zarro di Rolling Hills


La vendita de “L’Amuleto”: intervista ad Alberto Zarro di Rolling Hills

Network Great Estate , Qui Agenti Ott 27, 2020 1 Comment
Oggi intervistiamo Alberto Zarro, professionista di Rolling Hills agenzia partner del Network Great Estate, che nella vendita di casale “L’Amuleto” siglata lo scorso 13 ottobre ha gestito la parte venditrice

Salve Alberto. Quando ed in quali circostanze hai conosciuto i venditori di casale “L’Amuleto”?

Ho conosciuto il Signor Pavis e sua moglie poco prima del lock-down. Dopo avere svolto il sopralluogo al loro casale ci siamo salutati con grande e reciproca simpatia. I coniugi hanno vissuto presso “L’Amuleto” per circa 12 anni: era divenuta la loro dimora principale, nella quale avevano deciso di trascorrere la loro vita successivamente alla pensione.

Purtroppo, un paio di mesi dopo il Signor Pavis è deceduto e sua moglie si è esclusivamente affidata a noi per la vendita della sua proprietà. Nel tempo, abbiamo stretto un forte legame di vicendevole fiducia e stima.

Quali sono secondo te le peculiarità più interessanti di questa proprietà? 

Sicuramente si tratta di un casale di grande fascino, grazie alle facciate in pietra faccia a vista, al suo ampio parco e alla splendida piscina con caratteristica scala romana.

L’immobile era già in vendita con altre agenzie? Che tipo di collaborazione avete instaurato relativamente alla vendita del casale?

Il signor Pavis aveva precedentemente messo in vendita l’immobile con altre agenzie.

Tuttavia, da quando sua moglie Cristina era rimasta sola, siamo diventati per lei un punto di riferimento: infatti, da lì a poco, abbiamo firmato un incarico di vendita in esclusiva, con condivisione di un piano marketing G.E., che ci ha consentito di promuovere il casale sui migliori portali, nazionali ed internazionali.

Alberto, veniamo alla valutazione della proprietà: hai utilizzato il nostro tool “The Best Price”? Quali sono i tuoi commenti in proposito? 

Il prezzo inizialmente richiesto era di 485.000 euro, mentre il valore rilasciato da T.B.P. risultava più basso, circa 380.000 euro.

Abbiamo presentato la nostra valutazione alla signora Pavis, spiegandole che era necessario adeguare il prezzo di richiesta al valore emerso da T.B.P. al fine di vendere velocemente l’immobile.

E’ così che abbiamo portato il prezzo di richiesta a 425.000 euro e, devo ammettere, i risultati sono arrivati immediatamente: il numero delle visite al casale è decisamente aumentato e molti potenziali acquirenti hanno dimostrato il loro interesse all’acquisto.

Fin tanto che … sono arrivati i clienti giusti!

E passiamo alla trattativa di vendita con i clienti acquirenti gestiti dalla consulente Great Estate Suzanne van Ravenstein. Avete incontrato particolari problematiche a livello tecnico-burocratico?

Durante la trattativa non abbiamo riscontrato problematiche importanti.
I clienti acquirenti hanno richiesto un mutuo e abbiamo soltanto dovuto attendere, con qualche giorno di ritardo, le volture catastali, necessarie a seguito della successione. Tuttavia, nel complesso tutto si è svolto in maniera molto veloce.

Come potrà certamente confermare la collega Suzanne, per i clienti acquirenti, Frédéric e Thomasso, si è trattato di amore a prima vista per casale “L’Amuleto”.

Dopo aver terminato la prima visita della proprietà, abbiamo immediatamente notato che tra la stessa e gli acquirenti si era instaurato un bel feeling! Questa prima visita è stata molto lunga: Frédéric e Thomasso hanno parlato diffusamente con la Signora Pavis e tra loro si è creato anche un bel rapporto di amicizia.

Da lì a poco è arrivata la proposta d’acquisto, per un valore di 380.000 euro:
proprio quello ottenuto attraverso il nostro software interno T.B.P.!

Questo conferma ancora una volta quanto performante e straordinario sia questo strumento del Network G.E. al fine di vendere una proprietà velocemente e con profitto.

La proprietaria ha accettato l’offerta con grande emozione e, al momento della firma, si è inevitabilmente commossa, pensando a suo marito e al tempo che avevano trascorso e condiviso nel casale.

Per concludere, vorrei sottolineare come, sia io che i miei collaboratori, siamo assolutamente soddisfatti dell’obiettivo raggiunto:
una vendita realizzata velocemente, nella quale ambedue le parti avevano le idee ben chiare!

Siamo riusciti ad appagarle entrambe, realizzando un ottimo gioco di squadra e non perdendo mai di vista l’aspetto fondamentale: la felicità e la soddisfazione dei nostri clienti.

Come detto, gli acquirenti hanno avuto un vero e proprio colpo di fulmine per casale “L’Amuleto”.
D’altro canto, è stato veramente emozionante assistere e supportare la cliente venditrice in questo viaggio: un viaggio che, suo malgrado, ha percorso in assenza del marito.

ARTICOLI CORRELATI:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

One Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!