Nasce Val D’Orcia Group: intervista a Stefano Petri


Nasce Val D’Orcia Group: intervista a Stefano Petri

Rubrica di Stefano , Traguardi Gen 31, 2019 No Comments
Con il 2019 ha preso il via il progetto che vede l’unione di tre importanti brand del Real Estate: Dream Tuscany, Rolling Hills e Great Estate. Abbiamo intervistato il Managing Director di GE.

Buongiorno Stefano.
Sappiamo che Great Estate ha partecipato alla creazione di un nuovo gruppo immobiliare per gestire proprietà nella zona della Val d’Orcia: perché questo progetto?

Il progetto Val d’Orcia Group nasce dalla volontà di unire le forze di tre strutture del real estate locale e non, con peculiarità complementari. Il gruppo di lavoro è formato fondamentalmente da tre agenzie: Great Estate, Rolling Hills e Dream Tuscany, oltre al professionista Nicola Turchetti che ha una grande esperienza nell’azienda immobiliare di famiglia. Già da molti anni collaboriamo con i vari professionisti che hanno dato vita a questo gruppo. Nel tempo, la nostra stima reciproca è aumentata e, insieme, abbiamo appurato come condividessimo tutti le basi del nostro lavoro.

Partendo da questa premessa e coscienti che l’unione fa la forza, da qualche mese abbiamo iniziato a pensare come poter unire le nostre professionalità in un progetto che mirasse a dare la migliore consulenza possibile sia al mercato dei venditori che a quello degli acquirenti. Per i primi, è indubbio che far convergere le attività di marketing e comunicazione svolte separatamente dalle tre strutture su un’unica entità, rappresenta un grandissimo plus, potendo in questo modo contare su un unico punto di riferimento.

Nicola Turchetti è un professionista che potremmo collocare a metà tra un consulente e un tecnico immobiliare, perfetto per consigliare e gestire eventuali ristrutturazioni.

Dream Tuscany ha da sempre gestito clienti ottimo livello, sia italiani che internazionali, con una specifica capacità nella gestione delle trattative per aziende vitivinicole.

Rolling-Hills è un’azienda relativamente giovane, ma con un grande bagaglio professionale e con una propensione a “coccolare” i propri clienti venditori italiani e acquirenti, soprattutto internazionali. Great Estate infine nei suoi venti anni di attività ha creato un brand riconosciuto e riconoscibile soprattutto per i clienti internazionali, strutturando metodologie e strumenti informatici ormai testati e performanti.

Insomma, insieme formiamo un grande gruppo che può davvero dare tanto in termini di consulenza e gestione dei clienti, sia acquirenti che venditori, nelle bellissime zone della Val d’Orcia.

Sappiamo che Great Estate che ad inizio anno ha stipulato anche un nuovo accordo di collaborazione col gruppo Rolling Hills. Stefano cosa puoi dirci specificatamente su quest’ultimo?

La collaborazione tra Great Estate e Rolling Hills è ormai stabile da circa un anno e in questo periodo ci siamo più volte trovati a condividere lo stesso metodo organizzativo nelle nostre aziende. Ho sempre guardato con grande ammirazione quest’agenzia, ancor prima di conoscere Alberto e Jacopo. Quando poi ho avuto il piacere di incontrarli, ho capito perché, in pochi anni, avessero raggiunto un posizionamento sul mercato così ben strutturato e già ben comunicativo della loro professionalità e “storia”.

Alberto e Jacopo sono due professionisti che hanno scelto di lavorare nel Real Estate e che provengono da esperienze lavorative e scolastiche di grande livello. Tutto questo si percepisce immediatamente ed è un grande onore poterli annoverare tra le collaborazioni più strutturate del gruppo Great Estate. Sebbene in questo ultimo anno non abbiamo concluso delle trattative insieme, ci sono state due/tre trattative importanti che solo per poco non hanno raggiunto l’obiettivo sperato. È stato anche questo, e cioè la consapevolezza di poter lavorare bene insieme, che ci ha spinto ad unire le nostre forze.

Credo infatti che il rapporto con Rolling-Hills possa raggiungere tutti quegli obiettivi e quella condivisione di intenti che da sempre abbiamo avuto con Stefano Calafà e il gruppo Via dei Colli. Vedo molte similitudini tra le due strutture e spero di raggiungere gli stessi risultati nel breve periodo. Inoltre, come detto, insieme a Jacopo ed Alberto abbiamo strutturato l’importante progetto della nascita del Val D’Orcia Group. Tutto questo a conferma che mi aspetto molto da questa collaborazione e sono certo che i risultati arriveranno molto presto.

Ma torniamo a parlare del progetto Val D’Orcia Group: quale sarà il tuo ruolo all’interno del gruppo?

Personalmente mi occuperò dell’organizzazione del gruppo e della verifica degli obiettivi e delle attività svolte, con cadenza mensile per capire dove meglio sviluppare i vari margini di miglioramento. Inoltre, insieme a tutto il gruppo Great Estate, svolgeremo il compito di presentare al meglio le proprietà e strutturare, per ognuna di quelle che ci verrà affidata, il miglior marketing possibile.
Personalmente io mi occuperò anche dell’acquisizione di alcune proprietà del gruppo.

Cosa ti aspetti da questo nuovo progetto?

Mi aspetto un lavoro organizzato, professionale e condiviso: con queste premesse sono certo che arriveranno potenti risultati.

Da quando ho iniziato questo bellissimo lavoro ho sempre creduto e fatto di tutto per condividere con altre strutture comuni percorsi di crescita, dove ogni azienda o professionista potesse essere pienamente partecipe di una tale crescita. Nonostante nel mondo del Real Estate ci sia voglia di essere egocentrici e solitari, sono certo che questo gruppo potrà creare qualcosa di speciale, incentrandosi sul concetto di network e di condivisione.

Visto che, come ci hai detto, tu ti occuperai dell’organizzazione e supervisione del gruppo e della gestione dei clienti venditori, vuoi dirci perché un cliente venditore dovrebbe affidarsi a Val D’Orcia Group?

Sono molte le motivazioni e sono felice di indicarne alcune. L’esperienza dei vari professionisti e delle varie strutture che hanno dato vita a questo nuovo progetto, negli anni ha già dimostrato come ogni singola struttura sia stata in grado di raggiungere nel tempo obiettivi importanti. Di conseguenza, unire queste professionalità e queste grandi esperienze in un unico contenitore potrà condurre a risultati davvero performanti.

L’unione delle varie strutture farà sì che circa una cinquantina di professionisti diretti e indiretti lavoreranno sulle proprietà e sui clienti acquirenti del gruppo. Molto probabilmente oggi, in tutti i comuni della Val D’Orcia, non si riuscirebbe a raggiungere questo numero nemmeno sommando tutti i professionisti delle varie altre agenzie: si capisce quindi come davvero quest’unione è e sarà una forza prorompente. Già nel 2018 abbiamo raggiunto degli ottimi risultati che in parte potete leggere in questo articolo: leggilo qui.

Siamo certi che questo 2019 sarà un anno importante e colmo di soddisfazioni!



Articoli Correlati:

I protagonisti di Val D’Orcia Group: intervista a Fabrizio Bocci

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.