I Sig.ri Rapi: i vantaggi della due diligence e dei piani marketing internazionali


I Sig.ri Rapi: i vantaggi della due diligence e dei piani marketing internazionali

Venditori Giu 22, 2018 No Comments
Intervista agli ex proprietari del bellissimo “Podere San Michele”, venduto a San Gimignano lo scorso anno dal consulente G.E. Antonio Anile: l’importanza e i vantaggi della due-diligence e dei piani marketing internazionali per vendere velocemente e con profitto la tua proprietà.

Salve Manola e Luca, ci piacerebbe conoscervi un po’ più da vicino, raccontateci qualcosa di voi….da quanti anni eravate proprietari di “Podere San Michele” e cosa ha rappresentato per voi questo splendido casale?

Per noi “San Michele” ha rappresentato la gioventù, molti sacrifici ed un costante impegno per poter ammortizzare tutte le spese fatte! Nel 1986 lo abbiamo acquistato dalla fattoria Marchesi Torrigiani. Era costituito dalla vecchia casa colonica, con le antiche stalle, i magazzini, la cantina, ed un fienile. C’era rimasta impressa la scala esterna in graniglia di accesso al primo piano della casa: veramente orrenda! Abbiamo iniziato la ristrutturazione della casa nel 1987, terminata poi nell’agosto dell’anno successivo; ci siamo poi sposati, e siamo andati ad abitare nella nuova casa. Nel 1995 è poi partita la ristrutturazione del fienile, dove ci siamo trasferiti a giugno del 1996, iniziando contestualmente l’attività di Casa Vacanze.

Prima di sottoscrivere l’incarico di vendita in esclusiva (clicca qui per saperne di più) con Great Estate, vi eravate rivolti ad altre agenzie?

Quando abbiamo maturato l’idea di vendere “San Michele” ci siamo rivolti ad una agenzia di Foligno, dandogli l’esclusiva. Tuttavia, dopo oltre un anno dal conferimento dell’incarico, non avevamo più saputo niente. Nel contattarla per avere qualche notizia, ci fu detto che non avevano ricevuto alcuna richiesta e che forse, il prezzo concordato, era troppo alto. Delusi da questo comportamento, abbiamo tolto l’esclusiva a quell’agenzia, ed affidato l’incarico ad un’altra struttura, sempre del luogo, diminuendo anche il prezzo di vendita; ma anche in questo caso, sono trascorsi inutilmente altri mesi, senza alcun cambiamento in positivo. Di conseguenza ci siamo rimessi alla ricerca di una nuova Agenzia.

Come avete conosciuto Great Estate e cosa vi ha convinto ad affidare l’incarico di vendita alla nostro gruppo?

Abbiamo conosciuto Great Estate casualmente, effettuando ricerche sul Web. Siamo stati subito contattati dal Sig. Antonio Anile, col quale sin da subito è nato un feeling positivo, per la sua chiarezza ed il suo modo nell’affrontare ed esporre quelle che potevano essere le eventuali problematiche per la vendita, e nel farci capire la necessità di stabilire un giusto prezzo per proporre “Podere San Michele” sul mercato.

Sappiamo che, nel conferire l’incarico di vendita al gruppo Great Estate, avete deciso di adottare un Piano Marketing specifico per il mercato internazionale, da noi consigliato a tutti i clienti venditori, in quanto garantisce la massima visibilità all’estero del proprio immobile. Anche voi lo consigliereste ad altri potenziali clienti?

Abbiamo sottoscritto un Piano Marketing Internazionale, perché volevamo avere la più ampia possibile platea di pubblico, così da poter raggiungere il nostro obbiettivo. La scelta si è rivelata vincente, perché nel giro di poche settimane il Sig. Anile ha organizzato vari sopralluoghi con potenziali clienti, uno dei quali è l’attuale proprietario di “Podere San Michele”.

Quanto è stato determinante redigere una relazione tecnica di conformità urbanistico/catastale – due-diligence – prima ancora di iniziare il percorso di vendita e di incontrare i clienti inglesi, che poi hanno acquistato “Podere San Michele”?

Fin dal primo incontro, il Sig. Antonio Anile, ci ha chiesto di far redigere al nostro tecnico una relazione tecnica di conformità urbanistico/catastale. Abbiamo seguito il suo consiglio e questa relazione ha evidenziato luci ed ombre della nostra proprietà, e tutto questo è stato molto apprezzato dai futuri acquirenti, proprio per la chiarezza della presentazione. La stessa relazione ci ha poi permesso di intervenire per risolvere velocemente tutte problematiche che erano emerse.

Col senno di poi, cosa vi sentite di dire a tutti quei proprietari che decidono di mettere in vendita il loro immobile, senza però aver prima verificato la regolarità di tutta la relativa documentazione?

Alla luce della nostra esperienza di vendita di “Podere San Michele”, una proprietà abbastanza complessa e non un semplice appartamento, consigliamo vivamente di far verificare dal proprio tecnico di fiducia la piena conformità urbanistico/catastale dell’immobile, fin dal momento in cui viene maturata l’idea di vendere.

Manola e Luca, come vi siete trovati con Antonio e come giudicate il suo operato nei vostri riguardi durante tutte le varie fasi della compravendita?

Da quando lo abbiamo incontrato per la prima volta, e fino all’atto di vendita, il Sig. Antonio Anile si è dimostrato una persona molto vicina, scrupolosa, assidua, competente, nonchè ottimo consigliere nell’affrontare le varie situazioni che di volta in volta si sono presentate.

 


ARTICOLI CORRELATI:

Due Diligence: l’importanza della relazione tecnica sull’immobile prima di una compravendita

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!