Il Castello ed il Borgo di Fighine: tra storia ed attualità


Il Castello ed il Borgo di Fighine: tra storia ed attualità

News & World Ott 15, 2019 No Comments
Alla scoperta di un luogo da favola, nel cuore della Toscana meridionale: il Castello di Fighine

Il Castello di Fighine, nei pressi di San Casciano Dei Bagni (leggi qui il nostro articolo) in Toscana, è collocato in posizione strategica, su un crinale tra la valle del Paglia e quella della Chiana. Citato per la prima volta in un editto del 1266, col quale l’imperatore Federico di Svevia lo concedeva al visconte di Campiglia, il castello, dopo essere passato sotto il controllo della Repubblica Senese, fu sottoposto ad importanti lavori di ampliamento e rafforzamento della fortificazione, interrotti nel 1451 a causa dell’occupazione da parte delle truppe papali.
Solo 12 anni dopo, Papa Pio II riconsegnò Fighine ai Senesi. Infine, con l’annessione di Siena al Granducato di Toscana, passò al Granduca Cosimo dei Medici.

Per la zona di San Casciano Dei Bagni, il castello ha sempre rappresentato una realtà molto importante: all’internoIl Castello ed il Borgo di Fighine: tra storia ed attualità dell’archivio storico del Comune questa località viene citata parificandola ad Orvieto.

La sua attuale struttura conserva la forma quadrangolare con tre torri angolari: quella quadrata, molto più alta delle altre, è detta anche “Torre Vecchia”. Il castello presenta imponenti mura di difesa intervallate da piccole torri rotonde, che, seppure in gran parte dirute, circondano ancora il borgo.

Ancora oggi è possibile visitare l’antico borgo: passeggiando all’interno della cerchia muraria si percorrono piccole stradine che conducono alla Chiesa di San Michele Arcangelo, dove sono conservate alcune opere pittoriche delle scuole orvietana e fiorentina, quali quella di San Michele Arcangelo, opera del 1750 del pittore Bonichi di Lucignano, e l’affresco più recente, raffigurante uno dei vecchi proprietari del castello, inginocchiato nell’atto di donare l’altra piccola chiesa appena fuori dalle mura di Fighine, Santa Maria delle Grazie.

Il borgo di Fighine è divenuto attualmente una proprietà privata (nel corso degli ultimi 15 anni più volte ristrutturata e rinnovata), utilizzata in parte come struttura ricettiva di livello dove è possibile soggiornare, gustando le specialità di un noto chef stellato, godendo di un’incredibile vista panoramica sulla Toscana meridionale: ideale insomma sia come luogo per vacanze, feste, cerimonie romantiche, che punto di partenza per andare alla scoperta delle splendide campagne toscane.




Articoli Correlati:

La Magnifica San Casciano Dei Bagni: storia, natura e…. bellissimi casali

Fonteverde Spa-Resort e San Casciano Dei Bagni: un’oasi di lusso immersa in uno storico borgo

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!