Il Genio del ‘500 protagonista anche del Real Estate: In vendita “Il Torrino Di Michelangelo”


Il Genio del ‘500 protagonista anche del Real Estate: In vendita “Il Torrino Di Michelangelo”

Lifestyle Mar 13, 2018 No Comments
Oggi è possibile acquistare una delle dimore in cui il maestro del rinascimento ha trascorso parte della sua vita, nella splendida cornice toscana del Chianti Classico

 

Antichi documenti dell’Archivio di Stato fiorentino narrano che Michelangelo Buonarroti, il grande maestro e genio del rinascimento italiano, acquistò nel 1549 una splendida villa, situata in una delle zone più affascinanti della Toscana: il cuore del Chianti Classico.
La villa, che Michelangelo comprò per 2.281 fiorini, per poi trascorrendovi  molti anni fino alla sua scomparsa nel 1564, è circondata da oltre 2 ettari di verde. Immersa tra olivi secolari, limoni e vigneti del Chianti, il “Torrino di Michelangelo” si presenta come la tipica dimora toscana: realizzata completamente in pietra, seduce per il suo stile semplice ed essenziale e al tempo stesso ricercato e signorile. Al suo interno l’attenzione viene catturata dagli antichi soffitti, con le originali travi in legno a vista, nonché dal suggestivo salone con grande camino centrale e soffitto in antica pietra.
Ormai ridotta allo stato di rudere, “Villa Michelangelo” fu acquistata dall’attuale proprietario, ignaro di chi fosse l’originario ed illustre possidente, nel 1973. Oggi la dimora michelangiolesca è tornata alla sua antica sontuosità , grazie ad un’accurata ed attenta opera di ristrutturazione, mirata al mantenimento delle sue originarie caratteristiche.
Ma…non solo… “Villa Michelangelo” oggi può essere acquistata. L’attuale proprietario ha infatti deciso di metterla in vendita. Il prezzo?  7,5 milioni di euro.

Se desideri avere maggiori informazioni su questa splendida villa o sei alla ricerca di una residenza in Toscana simile al “Torrino di Michelangelo” visita il nostro sito e compila l’apposito form, oppure contatta direttamente la nostra sede centrale
Condividi su:

Press Office

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!