La consulente Chiara Pompili racconta … la vendita de “La Loggia Pievese”


La consulente Chiara Pompili racconta … la vendita de “La Loggia Pievese”

Qui Agenti , Traguardi , Vendute Apr 09, 2020 No Comments
Lo scorso 13 febbraio è stata ufficializzata la vendita del grazioso casale situato nei pressi di Città Della Pieve, “La Loggia Pievese”, acquistato da una coppia italiana eccellentemente gestita dalla consulente G.E. Chiara Pompili (protagonista anche della vendita di “The Gem Of Sarteano”). Chiara racconta che …

Ho conosciuto i clienti acquirenti de “La Loggia Pievese” presso il nostro ufficio ubicato nella bellissima piazza centrale di Cetona. 
Si tratta di una coppia italiana che vive e lavora a Roma, proprietaria da diverso tempo di un grazioso immobile situato proprio nelle nostre zone, al confine tra Umbria e Toscana: per questo motivo, conoscendo ed essendo già affezionati a questi luoghi, abbiamo da subito individuato il raggio entro cui concentrare la ricerca. 

I Signori non hanno deciso di sottoscrivere ufficialmente un incarico diProperty Finder” (clicca qui per saperne di più) ma, nella pratica, è come se lo avessero fatto tacitamente. Comunque sia, la ricerca è stata molto breve, anche perché siamo riusciti ad instaurare una sinergia tale da permetterci di stilare una lista di proprietà tutte interessanti, in considerazione delle esigenze degli acquirenti, ognuna per motivi diversi: inclusa in quella lista c’era la casa perfetta per loro, “La Loggia Pievese”.

All’inizio della ricerca svolta insieme, i clienti non avevano ben chiara la tipologia di immobile che avrebbero desiderato acquistare o, comunque, non ne erano strettamente vincolati. Di fatto, la prima selezione di immobili è stata una sorta di mix tra appartamenti in centro storico e casali in campagna (tra le altre, per esempio, abbiamo visionato la “La Vasca Del Principe” e “Podere Buonumore“).

C’era comunque una “conditio sine qua non” che doveva necessariamente essere rispettata: la superficie dell’immobile. Questa infatti doveva essere idonea ad ospitare non solo loro due ma anche il resto della loro famiglia (figli e soprattutto nipotini).

Man mano che io e i miei clienti parlavamo e ci confrontavamo, ho capito che la zona da prendere in considerazione avrebbe potuto estendersi anche al borgo di Città Della Pieve, in Umbria. Ed è stato così che, successivamente e proprio a Città Della Pieve, abbiamo visionato due immobili: un ampio e spazioso appartamento con giardino, e un casale dalle adeguate dimensioni: “La Loggia Pievese” appunto (scopri qui la proprietà).

Ricordo ancora quella che, secondo me, è stata l’iniziale, positiva impressione provata dai clienti durante il primo sopralluogo al casale: non appena scesi dalla macchina e chiuso lo sportello (parlo al plurale perché voglio includermi in questo vortice di sensazioni!), alle nostre spalle ci siamo ritrovati uno scenario magnifico: meravigliosi olivi, autentica campagna e vista sulle tanto amate colline toscane.

Personalmente, ritengo che la scelta dei miei clienti sia conclusivamente ricaduta su “La Loggia Pievese” perché, essenzialmente, la proprietà aveva tutte le caratteristiche da loro ricercate:

  • l’ideale location, poco distante dal centro e da tutti i servizi, in campagna ma non isolata;
  • l’indubbia panoramicità del luogo, con una vista stupenda sul monte Cetona e sulle colline toscane circostanti;
  • le perfette dimensioni: un casale non troppo grande, ma assolutamente sufficiente per ospitare tutta la famiglia.
  • Infine, ma non per ordine di importanza, il prezzo de “La Loggia Pievese” che si è dimostrato perfettamente in linea con i valori di mercato e quindi interessante (leggi i nostri interessanti articoli in argomento).

Per loro sarà una seconda casa e, quando parlo di “casa”, intendo questo termine nella sua accezione più assoluta: un rifugio dalla vita cittadina e un luogo da condividere con tutta la famiglia.

Quanto alla trattativa devo dire che tutto è andato per il meglio, anche se in fase conclusiva abbiamo incontrato dei piccoli ritardi nel reperire una parte della documentazione tecnica della proprietà che, per vari motivi, non era pronta. Questo ha comportato la necessità di posticipare, seppur di poco, la data della stipula del rogito.

Al riguardo, vorrei innanzitutto ringraziare il mio collega Giacomo Buonavita, consulente di parte venditrice:
ha gestito tutta la situazione in maniera impeccabile, con grande professionalità e correttezza, contribuendo ad attivare un gioco di squadra davvero efficientissimo.

Un ringraziamento particolare va anche alla venditrice, che si è dimostrata più che collaborativa.

Per concludere, questa vicenda mi offre lo spunto per rivolgere una sorta di appello a tutti i nostri clienti venditori e, più in generale, a chi si appresta a vendere la propria casa.

E’ fondamentale ascoltare il professionista incaricato!

E’ fondamentale seguire tutte quelle raccomandazioni che provengono da chi, come me e tutti gli altri consulenti di Great Estate, svolge quotidianamente questo lavoro: raccomandazioni rivolte a far sì che tutta la documentazione dell’immobile venga attentamente controllata dal venditore, in modo che, laddove occorra, sia possibile giocare d’anticipo e sistemare quanto dovuto, senza alcun pericolo di inficiare una possibile trattativa.

Vorrei concludere le mie riflessioni rivolgendo i miei più sinceri complimenti ai nuovi proprietari de “La Loggia Pievese”, con la felicità di chi, attraverso il proprio lavoro, ha in qualche modo contribuito a “scrivere” questo nuovo capitolo del libro della loro vita. 

CHIARA POMPILI



LEGGI ANCHE:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!