Quattro chiacchiere con… la nuova proprietaria di “Villa Brencia”


Quattro chiacchiere con… la nuova proprietaria di “Villa Brencia”

Acquirenti Apr 09, 2019 No Comments
Abbiamo intervistato la Sig.ra Sara Marani che dallo scorso gennaio, grazie alla preziosa collaborazione del consulente Great Estate Roberto Biggera, è la nuova proprietaria della splendida “Villa Brencia”, nelle campagne che circondano il borgo toscano di Cetona, in provincia di Siena

Ben trovata Sig.ra Marani e grazie per averci dedicato un pò del suo tempo! Se possiamo chiedere, dove vive e cosa fa nella sua vita?

Vivo a Londra, dove lavoro come giornalista per un’agenzia internazionale.

Perché ha deciso di acquistare un immobile in Italia? Conosceva già il nostro paese e in particolare questa zona della Toscana?

I miei genitori sono di origini italiane, anche se io sono nata a Londra, dove poi ho sempre vissuto e sposato un inglese. Abbiamo voluto che i nostri figli potessero godere di un appoggio per le vacanze in Italia, in una zona eccezionalmente bella. Per noi la Toscana rappresenta una regione comodamente raggiungibile sia dal nord Italia (dove abbiamo parenti), sia da Roma, dove vive mia zia. Ma, oltre l’aspetto logistico, secondo me gli alberi toscani, i noti cipressi, sono i fra più belli in Italia: gli alberi per me hanno sempre suscitato un fascino speciale… sono lì da anni e lì resteranno per anni, anche dopo di noi.

In quali circostanze ha incontrato e contattato il gruppo Great Estate?

Ho contattato Great Estate in quanto interessata ad un bellissimo casale pubblicizzato sul sito del gruppo che, come ho saputo successivamente, il consulente G.E. Roberto Biggera conosceva molto bene; quindi mi sono messa in contatto con lui. Facevo ricerche online già da parecchi mesi, collaborando con altre due altre agenzie con le quali avevo visto alcuni immobili. Roberto si è reso da subito disponibile per organizzare sopralluoghi presso altre proprietà che rispecchiassero i miei criteri di ricerca.

Dunque il suo consulente di fiducia del G.E. è stato Roberto Biggera: grazie al servizio dedicato di My Agent, lei ha potuto instaurare con lui un vero rapporto di fiducia. Per quale motivo si è affidata in modo esclusivo a Roberto per la sua ricerca?

Roberto sin da subito ha dimostrato grande tempismo e personalità nel rispondere alle mie richieste, fornendomi sempre risposte in tempi brevi ed ascoltando ogni mia osservazione o richiesta relativamente alla proprietà che volevo acquistare, riuscendo sin da subito a capire alla perfezione quali caratteristiche doveva avere quest’ultima. Sin dall’inizio della nostra collaborazione si è seriamente dedicato a cercare con noi la proprietà dei nostri sogni, non solo con grande pazienza ma anche rassicurandoci che, qualora la nostra ricerca si fosse dovuta protrarre a lungo, lui non ci avrebbe abbandonato! Mi piaceva molto il fatto che Roberto fosse nato e vissuto in Toscana, ed in particolare proprio nella zona dove stavamo cercando casa, quella delle campagne che circondano il borgo di Cetona: ritengo che questo gli abbia consentito di avere delle intuizioni che forse altri non avrebbero potuto avere.
Era sempre disponibile: mi ricordo che una mattina, molto molto presto, volevo rivedere per la seconda volta una proprietà prima di riprendere il volo di ritorno per Londra, e Roberto ha organizzato perfettamente il sopralluogo in modo che fossero presenti anche l’architetto e il venditore.

Quante proprietà ha visionato nel complesso insieme a Roberto?

All’incirca almeno 20 proprietà in 12 mesi.

Cosa l’ha impressionata così tanto di “Villa Brencia” da farla decidere di acquistarla? Che cosa le è piaciuto particolarmente di questa residenza?

Il fatto che non ci fosse nessuna strada bianca da percorrere, nessun lavoro da fare, e che l’immobile fosse di dimensioni tali da consentirne un’agevole gestione. Inoltre, fondamentale è stata la circostanza che la casa mi ha da subito trasmesso la sensazione di essere più una villa che un casale.
Ed ancora… tanta luce, un bellissimo giardino!

Infine “Villa Brencia” (clicca qui per scoprire la proprietà) rappresenta la location ideale per quello che stavamo cercando: un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta di tanti luoghi e borghi interessanti, facilmente raggiungibili in un’ora.

Il processo di trattativa e quello d’acquisto si sono rivelati complicati? Ha riscontrato dei problemi durante gli stessi, e come giudica i servizi offerti da Great Estate in merito?

Roberto (insieme a Tommaso Liscaio e Stefano Petri), è sempre stato al nostro fianco, spiegandoci ogni passo della trattativa con precisione e chiarezza. Visto che qui in Italia, in linea generale le trattative per un acquisto immobiliare sono più complicate che in Inghilterra, avevamo bisogno di tutto l’aiuto possibile di Roberto. Devo anche ammettere che, quando abbiamo visitato “Villa Brencia” in agosto e poi deciso di fare un’offerta durante un sabato estivo particolarmente caldo, Roberto e Tommaso si sono dimostrati molto disponibili ed efficienti nel predisporre l’offerta per iscritto e far fronte ad ogni ogni incombenza resasi necessaria.

Come sfrutterete la vostra nuova casa?

Per cominciare sarà soprattutto una casa per trascorrere le vacanze. Mio marito ha comunque intenzione nei prossimi anni di lavorare di più da casa e magari, successivamente, di andare in pensione: così avremo finalmente la possibilità di vivere e viverci “Villa Brencia” in modo permanente.

Conosceva il borgo medievale di Cetona e gli altri bei borghi storici della zona?

A dire il vero non conoscevo proprio molto bene ne Cetona, ne San Casciano dei Bagni e Chiusi; diversamente invece Città della Pieve, Montepulciano ed Orvieto. Siamo amanti del famoso artista “Il Perugino” (perciò Città Della Pieve è da sempre stato il nostro borgo favorito).
Quello che io e la mia famiglia amiamo particolarmente e’ la varietà dei paesi e dei paesaggi che queste zone offrono: non solo ed ovviamente tanti borghi medievali e rinascimentali, ma anche località di origine etrusca e romana come Sarteano e Chiusi, che per noi sono ancora tutti da scoprire!

In breve, vuole raccontarci la sua esperienza col gruppo Great Estate?

Direi decisamente molto positiva: tutti si sono dimostrati sempre corretti, disponibili e precisi.

Consiglierebbe Great Estate ad altri clienti internazionali che, proprio come lei (per metà inglese e l’altra italiana), vogliono acquistare una proprietà prestigiosa in Italia? E se sì, per quali ragioni?

Senza esitazione! Roberto parla bene l’inglese – un vero vantaggio – come anche molti degli altri suoi colleghi. Anche dopo l’acquisto, Roberto continua ad aiutarci… mi piace pensare che per noi sia diventato un amico!





Articoli Correlati:

Gennaio 2019: Great Estate vende la splendida “Villa Brencia” in Toscana

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.