La registrazione del preliminare d’acquisto: costi e modalità d’esecuzione


La registrazione del preliminare d’acquisto: costi e modalità d’esecuzione

Leggi&Normative Mag 09, 2019 No Comments
La registrazione del contratto preliminare d’acquisto: i costi, le spese e le relative modalità di esecuzione

In un nostro articolo di qualche mese fa (che potrete leggere cliccando qui), ci siamo occupati del contratto preliminare d’acquisto, noto anche come compromesso. Si tratta di quel negozio giuridico attraverso il quale il proprietario/venditore di un immobile e l’acquirente dello stesso, si obbligano giuridicamente con efficacia vincolante tra di loro, e per iscritto a pena di nullità, a vendere ed acquistare l’immobile suddetto. Vi rimandiamo alla lettura del nostro precedente approfondimento per conoscere caratteristiche e peculiarità di questo tipo di contratto.

Oggi invece vogliamo occuparci di un particolare aspetto che riguarda il preliminare d’acquisto e la sua disciplina giuridica: la sua registrazione.

Infatti, il preliminare deve essere registrato presso l’Agenzia delle Entrate entro 20 gg dalla data di accettazione/sottoscrizione dello stesso (il termine diventa di 30 gg qualora il contratto sia stato redatto nella forma di scrittura privata autenticata o di atto pubblico, con l’intervento di un notaio); le spese e le imposte di registro sono a carico della parte acquirente (nel caso in cui vi sia stata l’intermediazione di un’agenzia immobiliare, alla registrazione del contratto provvederà la stessa).

Analizziamo adesso di quali costi e spese stiamo parlando e le specifiche modalità di esecuzione della registrazione del contratto preliminare di acquisto.

Costi Fissi:

  • Imposta di registro: un’imposta fissa che è indipendente dal prezzo di compravendita, (codice tributo 109T) pari a € 200,00;
  • Imposta di registro proporzionale, pari allo 0,50% delle somme previste a titolo di caparra confirmatoria (codice tributo 104T) o al 3% delle somme previste a titolo di acconto sul prezzo di vendita (ricordiamo che quest’imposta successivamente verrà successivamente detratta da quella dovuta per la registrazione del contratto definitivo di compravendita);
  • Nel caso in cui il contratto preveda una penale, occorre versare un’ulteriore quota fissa a titolo di imposta di registro, utilizzando sempre il codice tributo 109T.

E’ prevista l’applicazione di sanzioni pecuniarie (codice tributo 671T), qualora vi siano ritardi nella registrazione. Tali sanzioni variano a seconda dei giorni di ritardo e consistono in una percentuale dell’importo totale derivante dalla somma dei costi 109T e 104T.

Modalità di esecuzione:

Per effettuare la registrazione del contratto preliminare d’acquisto sono necessarie num. 2 copie di esso, debitamente firmate dalle parti, in originale, e le seguenti marche da bollo (che dovranno avere data antecedente o pari a quella della data di stipula):

  • marca da € 16,00 ogni 4 pagine (oppure ogni 100 righe);
  • marca da € 16,00 per ogni documento allegato scritto (es: visura catastale, visura ipotecaria, capitolato d’appalto, etc);
  • marca da € 1,00 per ciascun documento riportante un’immagine (es: planimetria, estratto di mappa, etc).

E’ inoltre richiesta una copia del documento di identità in corso di validità di colui che richiede la registrazione.

E’ necessario eseguire il versamento delle imposte attraverso il Modello F23 presso una banca o ufficio postale, mediante la presentazione dello stesso in triplice copia, nel quale verranno riportati i dati dell’acquirente e del venditore.

Inoltre, occorre compilare la richiesta di registrazione tramite Modello 69, nel quale indicare i dati delle parti e i rispettivi codici fiscali, nonché i codici relativi all’immobile oggetto di compravendita.
Come già detto, il preliminare d’acquisto sarà registrato presso l’Agenzia delle Entrate.





L’obiettivo quotidianamente perseguito dal Great Estate è la piena soddisfazione dei suoi clienti. Per quelli acquirenti, oltre ad un’efficiente consulenza tecnica e fiscale, i nostri professionisti sono in grado di poter garantire loro un’assistenza step by step, in ogni fase del processo d’acquisto: dalla scelta dell’immobile e fino al momento della stipula del rogito notarile, comprese dunque anche la redazione e la registrazione del contratto preliminare d’acquisto.
Affidati dunque con serenità al gruppo Great Estate


Articoli Correlati:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.