Nicolò Cordone e la vendita di “Tenuta Santa Cristina”: un grande risultato che va festeggiato


Nicolò Cordone e la vendita di “Tenuta Santa Cristina”: un grande risultato che va festeggiato

Network Great Estate , Qui Agenti , Traguardi Ago 25, 2020 2 Comments
Entusiasmo, soddisfazione, profondo orgoglio di far parte di un grande gruppo vincente, professionale ed in grado di assistere e soddisfare pienamente i propri clienti acquirenti, e la solida fiducia nella strategia del Property Finder: questo e tanto altro nel racconto di Nicolò Cordone sulla vendita di “Tenuta Santa Cristina”

Ben ritrovato Nicolò!
Ci ritroviamo qui, a distanza di qualche mese dalla tua ultima intervista pubblicata sul nostro Magazine, esattamente il 1° maggio (vai all’articolo): ci avevi trasmesso tutto il tuo entusiasmo per essere riuscito a far firmare ad una coppia di tuoi clienti internazionali il tuo primo Property Finder.
Ebbene, siamo felicissimi di far sapere a tutti i nostri lettori che, proprio grazie al quel Property Finder, oltreché ovviamente al supporto tuo e a tutta l’organizzazione del Network G.E. e dei suoi partner di servizi, i tuoi clienti lo scorso 20 luglio sono divenuti ufficialmente proprietari della bellissima “Tenuta Santa Cristina”.
Raccontaci questa tua ultima, entusiasmante avventura!

L’entusiasmo raccontato nell’articolo dello scorso primo maggio è stato la componente essenziale di tutto il progetto!
Hester e Pim sono clienti molto dinamici ed intraprendenti: ci siamo scambiati numerose telefonate, usando Skype e WhatsApp, per programmare al meglio il lavoro e far sì che i loro desideri si trasformassero in realtà nel migliore dei modi.


Nella prima fase di ricerca ho proposto loro molte proprietà. Dopo avere analizzato il mercato, abbiamo inserito quelle più interessanti in una tabella. Successivamente, ho organizzato l’itinerario e gli appuntamenti per visitare insieme le 14 proprietà risultanti “le migliori”.
Oltre a conoscere un buon numero di proprietà, abbiamo visitato anche le relative location. Questa fase è coincisa col momento della pubblicazione dell’articolo del Magazine cui ti riferivi precedentemente.

In un secondo tempo, abbiamo deciso di cercare in una zona più ampia, accettando anche di investire un budget superiore rispetto a quello iniziale. Non era più possibile seguire il metodo di analisi precedentemente utilizzato, in quanto le proprietà in vendita erano veramente tante.
Così, ho lasciato ai clienti l’attività di ricerca in senso stretto, concentrando il mio tempo soprattutto sullo studio approfondito dei documenti di alcune proprietà da loro selezionate. Ho analizzato quelli di almeno 5 proprietà, al fine di comprenderne tutti gli aspetti e fornirne un quadro completo ai miei clienti. Alcune tra queste non facevano parte del database immobiliare del Network Great Estate.

L’entusiasmo di Hester e Pim per il loro progetto d’acquisto di una proprietà in Italia, li ha portati a mettersi in contatto coi proprietari di “Tenuta Santa Cristina”: si sono conosciuti su Facebook e hanno condotto una trattativa verbale in merito al prezzo.
I proprietari della tenuta sono una coppia di stranieri che parla inglese: quindi, la lingua non è stata un ostacolo.
Inoltre, Hester è agente immobiliare a Singapore e Pim è dirigente di un’importante azienda: perciò non avevo alcun dubbio riguardo le loro capacità.

Loro mi hanno subito aggiornato su questa nuova situazione, relativa ad un possibile investimento su “Tenuta Santa Cristina”, chiedendomi anche la mia personale opinione: se secondo me, la stessa possedeva tutte le caratteristiche indicate dai proprietari su Facebook e durante le loro conversazioni telefoniche.

Il giorno successivo sono andato a vedere la proprietà.

Ormai stavamo cercando attivamente da un periodo di tempo che mi sento di definire “giusto”. Per questo ero sicuro che avremmo trovato la proprietà ideale per Pim ed Hester e, quando sono arrivato alla tenuta, ne ho avuto subito la conferma.

Ero pronto!

Volevo studiare tutti i documenti della proprietà ed eseguire un sopralluogo alla stessa, così da poter riferire ai clienti la mia opinione qualitativa, nonché girare dei brevi video della tenuta in modo da far vedere ad Hester e Pim i suoi pregi e difetti.

Insomma, tutto quello che offriamo ai nostri clienti con il contratto di Property Finder,
anche prima che vedano la proprietà di persona.
Il vantaggio è palesemente evidente!

Posso senz’altro ammettere che, anche in questo caso, il nostro operato è stato molto apprezzato e i clienti hanno deciso di acquistare la proprietà proprio grazie a tutto il lavoro che ho svolto.

“Tenuta Santa Cristina” è assolutamente stupenda:
i suoi oliveti e boschi, i suoi edifici, la sua magnifica piscina e la sua straordinaria posizione panoramica.

Il vincente Network Great Estate è composto dal gruppo di agenti con i quali ho lavorato nella fase di ricerca, e da tecnici e professionisti grazie ai quali  ho potuto fornire ai clienti assistenza all’acquisto e alla ristrutturazione delle proprietà.

E’ all’inizio di giugno che ho definito il team di lavoro per fornire a Hester e Pim l’assistenza migliore per l’acquisto di questa proprietà. Trattandosi di una tenuta, presenta indubbiamente degli aspetti complessi.

Con il prezioso aiuto di Stefano Petri, C.E.O. di Great Estate, ho incaricato lo studio tecnico Giulianelli-Ottaviani di redigere una due diligence urbanistica e catastale della proprietà, e lo Studio Albanese di preparare quella legale della stessa.
In questo modo mi sono ben organizzato, così da poter fornire senza indugio al Notaio Antonio Zorzi tutta la documentazione necessaria e utile ai fini della stipula del rogito. 

Ed è stato proprio alla presenza del Notaio Zorzi che lo scorso 20 luglio è stato stipulato il rogito notarile di vendita:
adesso “Tenuta Santa Cristina” è di proprietà di Hester e Pim.

Questo risultato è molto importante e va festeggiato!

E’ importante per i miei clienti che, senza incorrere in inutili rischi, grazie al costante supporto sia mio che di tutto il gruppo di professionisti intervenuti, hanno acquistato la straordinaria proprietà che stavano cercando.

E’ importante per me: oggi, in questa intervista per il Magazine di Great Estate, posso raccontare il mio primo Property Finder ufficiale, consigliandolo a tutti i miei futuri clienti come il miglior metodo per acquistare una proprietà di prestigio in Italia.

Infine, è un evento importante per tutto il gruppo Great Estate:
grazie ad esso, possiamo indubbiamente contare un aumento dei clienti che hanno deciso di affidarsi al metodo Great Estate per l’acquisto della proprietà dei loro sogni,
e che sono pienamente soddisfatti del nostro gruppo e del nostro lavoro.

Nicolò Cordone

Presto on line l’intervista ufficiale a Nicolò sulla vendita di “Tenuta Santa Cristina”: potrai conoscere ancora maggiori dettagli e particolari in merito all’importantissimo traguardo raggiunto da Nicolò, nonché ulteriori informazioni sul Property Finder di Great Estate

ARTICOLI CORRELATI:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

2 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!