La vendita di “Podere Reggello”: il punto di vista di Fabrizio Bocci


La vendita di “Podere Reggello”: il punto di vista di Fabrizio Bocci

Network Great Estate , Qui Agenti , Traguardi Mag 31, 2019 No Comments
Dopo il consulente immobiliare Great Estate Filippo Cori, Fabrizio Bocci, titolare dell’agenzia partner G.E. Dream Tuscany, ci narra il suo punto di vista sulla vendita di “Podere Reggello” siglata a marzo 2019, nel cui ambito ha gestito la parte venditrice

Ho il piacere di conoscere l’oramai ex proprietaria di “Podere Reggello” da circa sei anni: ne feci infatti la sua conoscenza quando, ai tempi, stava cercando alcune proprietà da acquistare nella zona compresa tra Montepulciano, Pienza e Montefollonico.

Inizialmente, la venditrice aveva affidato la vendita della proprietà anche ad un’altra agenzia, proponendola ad un prezzo di 1,8 milioni di euro; tuttavia nel corso del tempo, confrontandomi con lei, abbiamo deciso di rivedere il prezzo iniziale, fino ad arrivare al valore di 1.450.000 euro.

In merito vorrei sottolineare che, per avere un’idea ben precisa di quale fosse il valore di mercato più oggettivo possibile della proprietà, ho utilizzato il programma Reality For G.E.P.: n’è emersa una stima praticamente coincidente col prezzo di vendita da ultimo stabilito: questo a dimostrazione del fatto che, se utilizzato bene, insieme ad un’acquisizione precisa e metodica degli immobili, Reality For G.E.P. può davvero rivelarsi uno strumento molto utile ed importante (per saperne di più clicca qui).

Ad un certo punto della mia collaborazione con la proprietaria, le ho fatto presente la possibilità, nonché l’opportunità, di sostituire l’originario incarico di vendita libero con uno in esclusiva, sostituzione poi avvenuta a partire da maggio 2018: lei mi ha sempre ribadito che, al di là della fiducia ormai consolidata nei miei confronti, la decisione di firmare un incarico in esclusiva è scaturita soprattutto grazie alla continuità, da me dimostrata, nel tenerla costantemente aggiornata, sin delle prime visite svolte presso la proprietà, di quelli che erano i feed back dei vari clienti interessati, nonostante l’incarico fosse soltanto libero: questo modo di operare ha fatto sì che la parte venditrice fosse serena e tranquilla ogni volta che veniva organizzata una visita al Podere. 

Per quello che riguarda lo svolgimento e la successiva chiusura della trattativa, devo dire che, onestamente, la procedura di vendita è stata abbastanza complessa e lunga e non nego che, sia io che la parte venditrice, abbiamo avuto alcune piccole problematiche di comunicazione coi tecnici di fiducia degli acquirenti. Inoltre, nonostante io già conoscessi la procedura d’acquisto tramite società, in quanto l’avevo già affrontata per altre due transazioni, l’iter nel suo complesso si è rivelato decisamente complicato!
Comunque sia, alla fine l’affare è stato concluso al meglio e personalmente ritengo che un ruolo fondamentale sia stato giocato dalla precisione di tutta la necessaria documentazione: ciò ha infatti permesso a tutto l’iter procedurale di svolgersi in maniera fluida.


Sono sinceramente soddisfatto di aver concluso positivamente la trattativa e, come sostenuto anche dal collega Filippo Cori, di aver potuto imparare, proprio grazie a questa esperienza, nuove cose, ampliando così le mie conoscenze e mantenendo al tempo stesso quella stima da parte della venditrice che, sono convinto, ci permetterà di portare avanti e concludere altre importanti vendite: proprio questo, secondo me, al di là dell’aspetto economico, è ciò che conta di più.

Fabrizio Bocci

Articolo correlato:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.