Spostamenti tra regioni e province e svolgimento dei sopralluoghi: le regole per agenti immobiliari e clienti


Spostamenti tra regioni e province e svolgimento dei sopralluoghi: le regole per agenti immobiliari e clienti

Leggi&Normative , Network Great Estate Mar 10, 2021 No Comments
Apertura delle agenzie immobiliari, possibilità di spostarsi dalla propria abitazione per andare in agenzia e per svolgere sopralluoghi: scopri tutto quanto c’è da sapere in questo articolo.

Fonte: FIAIP

Oggi vogliamo regalarti una serie di preziose indicazioni sulla possibilità di effettuare spostamenti tra regioni e province diverse, nonché sopralluoghi presso le proprietà: informazioni molto importanti in questo particolarmente momento storico, sia che tu gestisca un’agenzia immobiliare o che tu sia un cliente.

CLIENTE: SPOSTAMENTI, SOPRALLUOGHI E AUTOCERTIFICAZIONI

Il cliente può spostarsi, per venire in Agenzia e per visionare immobili da acquistare, nel rispetto di queste condizioni:

  • deve essere assicurato il massimo rispetto di tutte le misure precauzionali di sicurezza;
  • lo spostamento per recarsi in Agenzia deve avvenire preferibilmente previo appuntamento;
  • preferibilmente, gli immobili da visitare devono essere non abitati o non occupati anche solo momentaneamente (per il tempo del sopralluogo o visita);
  • nelle zone rosse, nelle zone arancioni e arancioni scure se l’Agenzia e/o l’immobile sono ubicati in un Comune diverso da quello in cui vive il cliente, e nell’ipotesi che l’Agenzia e/o l’immobile da visitare siano ubicati fuori Regione, è necessario che il cliente abbia con sé l’autocertificazione che indichi come motivo dello spostamento i “motivi di necessità” che solo ed esclusivamente il cliente, e non l’agente immobiliare, può valutare e ritenere realmente esistenti, assumendosene la conseguente responsabilità.

    Solo nelle zone arancioni e arancioni scuro, qualora il cliente si rechi in un’agenzia ubicata in un Comune diverso da quello in cui lui risiede, può indicare nell’autocertificazione come motivo dello spostamento anche solo “fruizione di un servizio non sospeso” (quello erogato dalle Agenzie Immobiliari).

AGENZIE IMMOBILIARI: APERTURA, RICEVIMENTO CLIENTI, SOPRALLUOGHI E AUTOCERTIFICAZIONI.

A prescindere dal “colore” (rosso, arancione, arancione scuro, giallo e bianco) della Provincia o Regione, l’esercizio dell’attività di agente immobiliare è comunque consentita: non essendo considerata attività di “commercio al dettaglio” non rientra tra quelle indicate nell’allegato 23 dell’ultimo D.P.C.M.

Le Agenzie Immobiliari possono quindi operare, rispettando ovviamente tutte le misure precauzionali di sicurezza e i protocolli anti-contagio ormai noti.

Per quanto riguarda la necessità di portare con sé l’autocertificazione per spostarsi dalla propria abitazione alla propria agenzia, questa è prevista solo se:

  • si risieda e si abbia l’Agenzia in zona rossa;
  • si risieda nelle zone arancioni e arancioni scuro, e si abbia l’Agenzia in altro Comune;
  • si abbia l’Agenzia in una Regione diversa rispetto a quella in cui si risiede, indipendentemente dal “colore” della Regione. L’autocertificazione dovrà essere debitamente compilata e firmata indicando come giustificazione dello spostamento “motivi di lavoro”.

Gli agenti immobiliari possono svolgere sopralluoghi o visite presso tutte le tipologie di immobili anche se abitati o, in generale, occupati, qualunque sia la zona in cui operano ed anche se gli immobili da visitare sono fuori Regione. E’ tuttavia necessario che siano rispettate queste indicazioni:

  • osservare il massimo rispetto di tutte le misure precauzionali di sicurezza;
  • Preferibilmente, gli immobili devono essere non abitati o non occupati anche solo momentaneamente (per il tempo del sopralluogo o visita);
  • è necessario avere con sè l’autocertificazione debitamente compilata e firmata indicando come giustificazione dello spostamento “motivi di lavoro” nelle zone rosse, nelle zone arancioni e arancioni scure se l’immobile è ubicato in un Comune diverso da quello dove si ha l’Agenzia e, in ultimo, se l’immobile è ubicato fuori Regione.

Infine, le agenzie possono ricevere i clienti nei propri uffici, qualunque sia il colore della zona in cui si opera, ferme restando le precisazioni indicate in precedenza e relative al cliente.

E’ comunque consigliato ricevere il cliente preferibilmente su appuntamento, per evitare eventuali assembramenti, nonché ridurre al minimo i contatti in presenza, attraverso l’utilizzo di piattaforme digitali.

A tal proposito, vorrei ricordarti che, proprio per contrastare le gravi limitazioni poste agli spostamenti e ai sopralluoghi presso le proprietà, il gruppo Great Estate, guidato dal C.E.O. Stefano Petri, da un anno ha strutturato e reso operativi gli innovativi progetti conosciuti come “Visite Virtuali” e “Open House Virtuali”, il cui scopo è esattamente quello di consentire a tutti i nostri clienti di poter “visitare” a distanza le nostre proprietà.

Infatti, grazie all’impegno e al lavoro di un importante gruppo di professionisti, tra i quali esperti in comunicazione, informatici e videomaker, è stata creata una piattaforma specifica che ad oggi vanta oltre 400 contenuti video, in continuo e costante aumento, fruibili tramite accesso ad un’area riservata: in questo modo, ogni cliente acquirente ha l’esclusiva possibilità di visionare da remoto il suo sogno immobiliare italiano.

In questo particolare momento storico,
i progetti “Visite Virtuali” e “Open House Virtuali
si sono rivelati un’efficace e potente soluzione
a fronte delle attuali difficoltà,
consentendo sino ad oggi la realizzazione di ben oltre 10 vendite virtuali.

Per saperne di più ti consiglio di leggere questi articoli:

Condividi su:

Chiara Peppicelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

error: Content is protected !!